Compendio di Radiologia – TERZA EDIZIONE

95,00

Formato 21×30 di pagine XX -928 con 2172 figure a colori e b/n – Cartonato – III Edizione

Esaurito

Prefazione alla terza edizione:
La moderna Diagnostica per Immagini trova il suo fondamento nella rivoluzione tecnologica che ha consentito di applicare alla misurazione dei fenomeni quel processo di conversione noto come digitalizzazione.
In particolare, se prima l’anatomia radiologica era principalmente bidimensionale, ora è diventata quadridimensionale in quanto, oltre a poter visualizzare nella sua tridimensionalità il corpo umano, oggi, è possibile “navigare” all’interno degli organi cavi  e visualizzare nel minimo dettaglio le alterazioni patologiche.
E inoltre, fatto ancor più importante, le nuove tecnologie consentono di poter valutare la funzione e il metabolismo dei diversi organi e tessuti. Con esse è infatti possibile individuare e caratterizzare le alterazioni metaboliche e funzionali,  prima che sopraggiunga l’alterazione tissutale macroscopica.
Grazie a queste innovazioni la Radiologia ha dunque rivoluzionato le linee guida della Medicina Moderna nei suoi diversi versanti: preventivo, diagnostico, terapeutico. Ad indicare il cambiamento, il termine Radiologia è stato sostituito dal termine Diagnostica per Immagini, che tuttavia risulta oggi piuttosto limitante. Il termine Diagnostica per Immagini ricomprende infatti una moltitudine di discipline a carattere diagnostico (l’Ecografia, la Radiologia Digitale e le tecniche di Risonanza Magnetica, affiancate dalle tecniche di Medicina Nucleare, oramai entrambe integrate nelle tecnologie ibride, quali TC-PET, TC-SPECT o RM-PET) e a carattere terapeutico (come la Radioterapia e le tecniche di Radiologia Interventistica), dalle quali la medicina moderna non può più prescindere.
Che la Diagnostica per Immagini sia divenuta lo strumento principale della medicina moderna, deriva dal fatto che quest’ultima mira ad essere soprattutto una medicina di tipo preventivo. Infatti, la prevenzione secondaria (accertare la presenza di malattia in pazienti a rischio asintomatici) e la prevenzione terziaria (limitare le complicanze di una malattia che si è resa clinicamente manifesta) sono gli scopi principali che la Diagnostica per Immagini si pone nel contesto medico attuale.
L’obiettivo dei Colleghi e dei Collaboratori che hanno partecipato alla stesura del testo è quello di condurre il lettore nell’appassionante campo della Diagnostica per Immagini al fine di insegnargli  le più recenti indicazioni e potenzialità della stessa nel campo della medicina, senza peraltro ricorrere a eccessivi richiami di semeiotica specialistica.
Il compendio può essere utilizzato come libro di testo, oppure come fonte di consultazione  per la risoluzione di specifiche problematiche cliniche. Esso è stato infatti strutturato in capitoli riguardanti i principali organi e apparati, posti  in ordine consequenziale, ma indipendenti l’uno dall’altro, che, in linea generale, introducono la problematica clinica, onde descrivere le conseguenti tecniche di Diagnostica per Immagini.
Il libro si rivolge principalmente agli studenti di medicina generale e ai medici in formazione specialistica. Tuttavia, il volume potrà essere senza dubbio di ausilio anche ai Medici di Medicina Generale e ai Professionisti nella loro pratica medica quotidiana.


INDICE
1. Origine e natura delle radiazioni
2. L’immagine radiologica
3. Ecografia
4. Tomografia computerizzata
5. Risonanza magnetica
6. Medicina nucleare
7. Macchine ibride
8. I mezzi di contrasto e i radiofarmaci
9. Elementi di fisica e radiobiologia
10. Radioterapia oncologica
11. Radiologia interventistica
12. Encefalo
13. Strutture vertebro-midollari
14. Orbita
15. Orecchio
16. Cavità nasali e seni paranasali
17. Cavo orale, lingua, faringe e laringe
18. Ghiandole salivari
19. Denti
20. Articolazione temporo-mandibolare
21. Tiroide e paratiroidi
22. Collo e mediastino
23. Apparato respiratorio
24. Cuore e grossi vasi
25. Arterie
26. Sistema venoso
27. Sistema emolinfopoietico
28. Peritoneo, cavità peritoneale, mesentere
29. Apparato digerente
30. Fegato
31. Vie biliari
32. Pancreas
33. Milza
34. Spazio retroperitoneale
35. Surreni
36. Apparato urinario
37. Apparato genitale maschile
38. Organi genitali femminili e gravidanza
39. Senologia
40. Sistema osteo-articolare e parti molli
41. Radiologia pediatrica
42. Radiologia d’urgenza
43. Imaging in radioterapia
44. Radiologia nel paziente immunodepresso
45. La diagnostica per immagini nella prevenzione secondaria
Indice analitico

Autore/i

Editore

Anno

Lingua


Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione https://farmacia-senzaricetta.it/ può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.