La gestione del Bambino con allergia alimentare

35,00

F.to 17×24 di pagine 196

Acquista tutta la collana

Disponibile

PREZZO DI COPERTINA DA € 39,00 a € 35,00


Prefazione

È universalmente noto che gli alimenti possono causare delle reazioni allergiche anche gravi come lo shock anafilattico. Gli alimenti più frequentemente implicati sono latte, uovo, pesce, frutta secca e fresca, grano e soia. La prima misura che viene messa in atto dopo una diagnosi di allergia alimentare è la esclusione dalla dieta di quell’alimento e di tutti i prodotti alimentari che lo possono contenere. D’altro canto gli alimenti fanno parte del nostro vissuto quotidiano e scandiscono le nostre giornate fra la colazione, il pranzo e la cena. La allergia alimentare viene quindi vissuta dal bambino e dalla sua famiglia come un pericolo costante, specie se gli alimenti da escludere sono alimenti, come il latte, l’uovo o la frutta secca, molto utilizzati nella produzione di vari prodotti commerciali di uso comune tra i bambini come merendine, biscotti, cibi pronti, ecc., e che anche si possono facilmente “nascondere” in altri alimenti complessi o elaborati. Pertanto nella gestione pratica delle allergie, sia i genitori, che i “care givers” ed il bambino stesso, quando diventa più grande, devono essere opportunamente istruiti su come evitare di assumere accidentalmente un alimento allergizzante, su come leggere le etichette dei prodotti alimentari, e su come utilizzare i farmaci in condizioni di emergenza. Tutto questo in modo ragionato, evitando inutili allarmismi, e inserendo la dieta in un percorso di alimentazione virtuosa e nutrizionalmente adeguata che ha un unico fine: quello di poter prima o poi reintrodurre, nel modo e nelle quantità che il medico allergologo ritiene possibile, l’alimento allergizzante, per consentire di migliorare al massimo la qualità della vita del bambino e della famiglia.
Ringrazio tutti i miei collaboratori per l’indispensabile e prezioso aiuto.
Elio Novembre
Direttore S.O.C. Allergologia, Azienda Ospedaliero-Universitaria A. Meyer, Firenze


INDICE
1. Le reazioni agli alimenti
2. Le allergie alimentari IgE e non IgE mediate
3. Le cross reazioni
4. La prevenzione delle Allergie Alimentari
5. La gestione pratica delle allergie alimentari
6. Aspetti nutrizionali delle allergie alimentari
7. Gli allergeni nascosti
8. I cibi ipoallergenici
9. La immunoterapia orale per alimenti
10. Alcuni prodotti del commercio per bambini con allergia
11. Informazioni per i bambini con le più comuni allergie alimentari

Autore

Editore

Anno

Lingua

Copia saggio Docenti

“La concessione di saggi da parte della Casa Editrice, essendo come ben potrete capire un onere aziendale non indifferente, può essere concessa unicamente nel caso di titolarità di cattedra o corso di insegnamento pertinente; per tale ragione la concessione richiede la completa risposta ai quesiti elencati sul modulo.”

Nome Cognome (*)

Email (*)

Telefono (*)

Ruolo (*)

Nome Università/istituto (*)

Dipartimento (*)

Indirizzo Dipartimento (*)

Data inizio Corso (*)

Data fine Corso (*)

Numero studenti (*)

Insegnamento (*)

Indirizzo Spedizione (*)

CAP (*)

Città (*)

Oggetto
* i campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori

Messaggio

Dichiaro di aver letto l'informativa Privacy e acconsento al trattamento dei dati personali
Informativa resa ai sensi dell'art. 13 del regolamento 679/2016

.


Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione https://farmacia-senzaricetta.it/ può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.