La gestione della scena del crimine

20,00 17,00

Linee guida d’intervento per i primi soccorritori sul luogo del reato; un percorso interdisciplinare tra Polizia di Stato, 118 e Medicina Legale
Formato 17×24, di 200 pagine, riccamente illustrato

Esaurito

ISBN: 9788886980388 Categoria: Tag: , , ,

Descrizione
Le forze dell’ordine e il sistema di soccorso sanitario spesso rispondono alle stesse emergenze, ovviamente con compiti diversi. Mentre il sistema di soccorso ha lo scopo di stabilizzare clinicamente e di trasportare i pazienti all’ospedale, le forze di Polizia hanno il compito di proteggere i cittadini e con l’ausilio degli esperti della Scientifica, attraverso un complesso organico di attività tecnico-specialistiche, cercano di rispondere a due esigenze fondamentali per contrastare la criminalità: l’identificazione dei soggetti e la ricostruzione delle azioni delittuose.
Il punto di partenza di ogni attività investigativa relativa ad un delitto è l’analisi della scena del crimine ovvero il sopralluogo. L’analisi della scena del crimine è, quindi una tappa fondamentale delle indagini e, nella maggior parte dei casi diventa determinante per la risoluzione del caso stesso; nel contempo è un momento di imprescindibile collaborazione tra Magistratura, Polizia Giudiziaria, Polizia Scientifica e Medicina Legale, senza dimenticare poi coloro che molto spesso sono i primi ad intervenire sulla scena, gli operatori sanitari. Rapporto, quest’ultimo, di collaborazione fondamentale, in quanto gli operatori sanitari, con la loro presenza, oltre che le proprie azioni, andranno in qualche modo a mutare la scena stessa.


INDICE

1 – LA POLIZIA SCIENTIFICA
Competenze – Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato – Organigramma – IL SOPRALLUOGO GIUDIZIARIO – Il sopralluogo: brevi cenni storici ed evoluzione – Cenni sulle metodiche di repertazione – IL SOPRALLUOGO: BREVE PROTOCOLLO METODOLOGICO DI INTERVENTO – LE TRACCE SUL LUOGO DEL REATO – TRACCE BIOLOGICHE – Sangue – Modalità di repertazione e conservazione del sangue – Finalità delle indagini di laboratorio su campioni di sangue – Formazioni pilifere – Sperma – Saliva – Placenta – Urina – Sudore – Muco nasale – TRACCE NON BIOLOGICHE – Impronte digitali – Impronte digitali latenti – Evidenziare le impronte latenti – Impronte latenti su substrati porosi – Impronte papillari latenti su superfici non porose – Impronte papillari su pelle umana – Impronte papillari trasferite con macchia di sangue – Marcare le prove di impronte digitali latenti – Conservare le prove di impronte digitali – DALLE IMPRONTE ALLE FOTO SEGNALETICHE – Analisi delle impronte sui reperti – Archivio di dati personali – Le impronte dentarie: il morso – Orme di scarpe – Tracce di pneumatici – Tracce e reperti balistici – Tracce chimiche-tossicologiche – Altre tracce – TECNICHE DI LABORATORIO PER L’EVIDENZIAZIONE E LA RICERCA DELLE TRACCE – Luminol – U.V. Crimescope – Tetrametilbenzidina (TMB) – Stub – IL TEST DEL DNA – Cos’é la tecnologia del DNA fingerprinting/profiling – Uso dei profili di DNA nella aule di giustizia – Metodi di DNA profiling – Chi può eseguire un profilo di DNA – In quali casi giudiziari è utile eseguire un profilo di DNA – Materiale biologico suscettibile d’analisi – Persistenza del profilo genetico nel tempo – I polimorfismi del cromosoma Y

2 – I SANITARI SULLA SCENA DEL CRIMINE
IL SISTEMA 118 – TRATTAMENTO PREOSPEDALIERO AL TRAUMATIZZATO – Introduzione – Gestione preospedaliera del politraumatizzato – Anticipazione – Valutazione della scena – Valutazione primaria – Valutazione secondaria – Triage di indirizzamento – Trasporto e Monitoraggio – TRAUMA PENETRANTE – Processo di lesione del proiettile – Danno da armi a bassa energia – Trattamento – Trauma penetrante e arresto cardiaco – SCENA DEL CRIMINE E OPERAZIONI DI POLIZIA – Il personale sanitario e l’approccio alla scena del crimine – Tipiche ferite da arma da taglio – DISTINZIONE TRA PAZIENTE DECEDUTO O CON NECESSITÀ ASSISTENZIALI E/O RIANIMATORIE – Se il paziente è chiaramente deceduto – e quindi non necessità di manovre di assistenza – Se il paziente invece ha necessità assistenziali e/o rianimatorie – Conclusioni – L’ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA ANTI CRIMINE

3 – MEDICINA LEGALE
TRAUMATOLOGIA – Ferite da taglio – Tipi di lesioni – Caratteri tipici delle ferite da taglio – Caratteri fondamentali – Problemi medico-legali – Ferite da punta e da taglio – Caratteri fondamentali – Problemi medico-legali – Lesioni da fendente – Caratteri tipici – Problemi medico-legali – Lo scannamento – Problemi medico-legali – Lesioni da corpi contundenti – Escoriazioni – Compressioni – Ecchimosi cutanee – Diagnosi medico-legale delle ecchimosi – Ferite lacero contuse (FLC) – Meccanismo di produzione – Caratteri fondamentali tipici – Caratteri particolari atipici – Diagnosi medico-legale – Morsicature – LESIONI DA ARMA DA FUOCO – Armi da fuoco – Balistica – Caratteri generali delle lesioni da arma da fuoco – Caratteri del tramite – Caratteri del foro d’uscita – Lesioni prodotte da cariche a proiettili multipli – Diagnosi medico-legale – Diagnosi differenziale fra suicidio, omicidio e accidente – nei casi di lesioni da arma da fuoco – Sede – Distanza – Direzione – Numero – Altri elementi – INVESTIMENTO E PRECIPITAZIONE – Investimento – Problemi medico-legali – Lesioni del guidatore e dei passeggeri – Indagini di sopralluogo – Precipitazione – Meccanismi di lesione – Lesioni da precipitazione – Problemi medico-legali – ASFISSIOLOGIA – Generalità – Sintomi – Soffocazione diretta – Soffocazione interna – Soffocazione indiretta – Impiccamento – Fisiopatologia – Strangolamento – Strozzamento – LA CRONOLOGIA DELLA MORTE – Il fenomeno della morte – Fenomeni cadaverici – Fenomeni abiotici immediati – Fenomeni abiotici consecutivi – Ipostasi – Rigidità cadaverica – Acidificazione – Perdita dell’eccitabilità neuro-muscolare – Fenomeni cadaverici biotici distruttivi – Autolisi – Autodigestione – Putrefazione – Condizioni influenti sulla putrefazione – Fenomeni cadaverici biotici speciali – Mummificazione – Macerazione – Corificazione

4 – I SOCCORRITORI SULLA SCENA DEL CRIMINE: il supporto psicologico
HELPERS – La relazione d’aiuto – Le emozioni sulla scena del crimine – STRESS, EVENTO CRITICO E TRAUMATIZZAZIONE – Lo stress – L’evento critico e il trauma – REAZIONI DA STRESS – Conseguenze psicopatologiche nei soccorritori – Disturbo Post-Traumatico da Stress (PTSD) – Sindrome del Burn-Out – Conseguenze “normali”: lo stress post-traumatico – STRATEGIE DI PREVENZIONE PER I SOCCORRITORI – Interventi di prevenzione secondaria – Il defusing – Il Critical Incident Stress Debriefing (CIDS) – CONCLUSIONI

Autore/i

Editore

Anno

Lingua


Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione https://farmacia-senzaricetta.it/ può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.