MANUALE PRATICO DI PSICHIATRIA TERRITORIALE

23,00 19,55

Linee Strategiche ed operazionali per il lavoro dei centri di salute mentale
Formato 15×21 di pagine XXIV-178 

 

Disponibile

ISBN: 9788879474825 Categoria: Tag: ,

Questo libro costituisce solo la prima parte di un lavoro complessivo più ampio e articolato che abbiamo voluto indicare come Manuale Pratico di Psichiatria Territoriale. Titolo certamente pretenzioso – un “azzardo” come giustamente nota Ferrannini nella Prefazione – che significa per noi la sottolineatura di un lungo percorso collettivo perseguito da un intero Dipartimento di Salute Mentale, che si è cimentato (e continua ancora) in lunghe riunioni di equipe centrate sulle procedure, sui percorsi di valutazione e monitoraggio delle pratiche, sulla messa a punto di strategie per migliorare l’insieme delle prestazioni e degli interventi efficaci offerti ad una utenza difficile ed esigente. La Salute Mentale si è caratterizzata in Italia per la sua straordinaria capacità innovativa, per la sua attitudine a progettare e costruire reti di servizi di assistenza completamente nuovi e mai sperimentati prima in nessuna parte del mondo civile; meno per la sua capacità di sistemare teoricamente le intuizioni operazionali e le buone pratiche perseguite. Una sorta di timidezza nell’affermare i meriti indiscutibili di una pratica diffusa e sostanzialmente garantita su un territorio ampio (un intero Paese) e che esce dalla limitazione, tipica della ricerca operazionale di settore, delel esperienze focalizzate su ambiti territoriali limitati. Una traccia di lavoro, dunque, che superando il riferimento diffuso di sistemi di indicatori e di linee guida, possa risultare utile nella pratica quotidiana agli operatori territoriali dei servizi di salute mentale italiani e costituire l’impulso a fare dei nostri presidi un luogo di lavoro attento e consapevole, ma anche un luogo dove si perseguono obiettivi di ricerca, di valutazione di qualità, di documentazione epidemiologica, “Tale Percorso – ricorda Mario Maj nella sua presentazione – richiede necessariamente una riconfigurazione della cornice organizzativa e dei modelli operativi dei servizi, che li renda in grado di migliorare l’integrazione funzionale delle molteplici articolazioni della rete assistenziale e di arginare la progressiva frammentazione dei processi decisionali”.

Autori

Editore

Anno

Lingua


Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione https://farmacia-senzaricetta.it/ può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.