NEUROIMAGING per lo studio del cervello umano

35,00 33,25

Formato 18×25,5 di pagine XVIII-246 con 100 figure a colori.

 Sfoglia il libro

Disponibile

Prefazione

Un’edizione aggiornata di un testo sulle neuroimmagini sembra una cosa ovvia, ma non lo è affatto, perché lo sforzo di aggiornare una letteratura scientifica che, possiamo dire, “galoppa” avanti non è cosa facile e si può essere presi dallo sconforto di dover fare una rincorsa infinita per non essere, di fatto, mai davvero aggiornati. Ma questo testo ha due pregi fondamentali che lo rendono comunque solido e unico nel suo genere, almeno in lingua italiana.
Innanzitutto, è un testo che pur non essendo rivolto agli esperti del campo, non può essere certamente definito “divulgativo” e neppure “semplice”, essendo fondamentalmente rivolto alla formazione avanzata universitaria ma anche agli studiosi delle neuroscienze che non sono esperti in questo campo ma che hanno necessità di capire in modo più profondo come funzionano le ricerche nell’ambito delle neuroimmagini.
Il secondo grande pregio di questo testo è legato al rigore scientifico dell’autrice, Katiuscia Sacco: è un testo che approfondisce i presupposti teorici e metodologici di questo ambito e consente al lettore di capire potenzialità e limiti di queste metodiche, spesso citate ma non sempre ben comprese da chi è appassionato di neuroscienze senza essere un neuroscienziato.
Ognuno di noi legge qualsiasi testo, anche un testo scientifico, secondo una propria prospettiva e, perciò, mi sento autorizzato a sottolineare il mio interesse dalla prospettiva applicativa delle neuroscienze cliniche e, in particolare, della riabilitazione neuropsicologica in cui il più è ancora da fare e in cui le neuroimmagini potrebbero dare importanti contributi e idee.
Mi piace pensare che lo studio delle neuroimmagini abbia davanti a sé ancora molte prospettive interessanti da esplorare e alcune probabilmente non le immaginiamo ancora. Ecco quindi il mio augurio, parafrasando parole altrui in altro contesto, “… i giorni più belli sono quelli che verranno”.
Giuliano C. Geminiani


INDICE

Prefazione
1. Fondamenti teorici ed epistemologici
2. Fondamenti metodologici
3. Cenni di fisica delle radiazioni
4. Metodiche radiografiche
5. Metodiche di risonanza magnetica: principi fisici
6. Metodiche di risonanza magnetica: tecniche anatomiche
7. Metodiche di risonanza magnetica: tecniche funzionali
8. Metodiche di medicina nucleare
9. Metodiche neurofisiologiche
10. Metodiche di stimolazione negli studi di neuroimmagine
11. Considerazioni conclusive
Appendice: Concetti base di statistica per la ricerca sperimentale

Indice analitico
Autori

Editore

Anno

Lingua


Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione https://farmacia-senzaricetta.it/ può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.