Neuropsichiatria infantile VI Edizione

47,00 39,00

Formato 18×25,5 di pagine 608

Sfoglia il libro

ISBN: 9788879477017 Categorie: ,

Prefazione alla sesta edizione

Per questa sesta edizione del Volume ho sentito l’esigenza di proporre alcune considerazioni personali che riguardano la Disciplina. La Neuropsichiatria Infantile (SSD MED/39), fra le discipline mediche, è sicuramente una delle più intriganti. Lasciatemi passare questo aggettivo che vuole indicare la complessità: la Neuropsichiatria Infantile è un crocevia, punto di incontro di varie altre discipline sia mediche che non mediche. In merito a quest’ultima parentela basti citare gli stretti rapporti della Disciplina con la Psicologia, la Filosofia, l’Antropologia, la Sociologia, la Pedagogia. Questa complessità è insieme il suo punto di forza e il suo punto di debolezza. Essendo, infatti, una disciplina medica viene inclusa nel percorso formativo degli Studenti dei Corsi di Laurea in Medicina e Chirurgia. Tali corsi purtroppo, presi come sono da mille difficoltà, si preoccupano di insegnare ai futuri Medici almeno quegli elementi di base che permettano loro di guadagnarsi il titolo di Dottore in Medicina e Chirurgia: mi riferisco alla Clinica Medica, alla Clinica Chirurgica e, in misura minore, alla Clinica Pediatrica. Viene quindi a definirsi una situazione in cui la Neuropsichiatria Infantile finisce per diventare la cenerentola del Corso di laurea in Medicina e Chirurgia. E questa situazione si perpetua anche nel post-laurea. Le scuole di specializzazione, infatti, sono collocate nell’area medica e ancora una volta viene a determinarsi una situazione in cui la nostra Disciplina viene a essere fortemente penalizzata. Le scuole di specializzazione in Neuropsichiatria Infantile, infatti, sono poche e i posti disponibili sono veramente irrisori. Il dato inquietante di tutta questa situazione è che a livello di operatività sul territorio la richiesta di Neuropsichiatria Infantile è molto forte e progressivamente crescente (Ospedali, Aziende Sanitarie Locali, Tribunali, Scuola, Servizi di Riabilitazione). Ne deriva che gli Operatori con specifiche competenze in Neuropsichiatria Infantile sono veramente pochi e, soprattutto, sono costretti a lavorare in condizioni e con modalità che non rispondono nella maniera più assoluta alle raccomandazioni della comunità scientifica internazionale per far fronte alle esigenze di una popolazione così numerosa e diversificata. Ma noi Neuropsichiatri Infantili, progenie di cotanta stirpe di medici, psicologi, filosofi, antropologi, sociologi, siamo tenaci, resilienti e non ci scoraggiamo, neanche quando continuano a chiederci: “Ma alla fin fine la Neuropsichiatria Infantile di che cosa si occupa?”. Mi auguro che questa nuova edizione possa dare nel suo piccolo un contributo alla comprensione della complessità della Disciplina.


Indice

Capitolo 1 – La diagnosi nosografica e la diagnosi funzionale
Capitolo 2 – L’esame neurologico del neonato
Capitolo 3 – L’esame neurologico del lattante
Capitolo 4 – L’esame neurologico del bambino
Capitolo 5 – L’esame psichico
Capitolo 6 – Psicopatologia dell’età evolutiva
Capitolo 7 – Le neuroimmagini in psichiatria
Capitolo 8 – Il progetto terapeutico personalizzato
Capitolo 9 – Gli interventi terapeutici
Capitolo 10 – Le nuove frontiere della terapia
Capitolo 11 – Scuola e disabilità
Capitolo 12 – I disturbi d’ansia
Capitolo 13 – Il disturbo ossessivo-compulsivo
Capitolo 14 – I disturbi depressivi
Capitolo 15 – I disturbi dello spettro della schizofrenia
Capitolo 16 – i disturbi del comportamento alimentare
Capitolo 17 – I Disturbi correlati ad eventi traumatici e stressanti
Capitolo 18 – Le paralisi cerebrali infantili
Capitolo 19 – Le malattie neuromuscolari
Capitolo 20 – Le manifestazioni parossistiche
Capitolo 21 – le cefalee primarie in età evolutiva
Capitolo 22 – la disabilità intellettiva
Capitolo 23 – i disturbi dello spettro autistico
Capitolo 24 – il disturbo da deficit di attenzione/iperattività
Capitolo 25 – I disturbi da comportamento dirompente, del controllo degli impulsi e della condotta
Capitolo 26 – Il disturbo di sviluppo della coordinazione
Capitolo 27 – il disturbo da tic
Capitolo 28 – I disturbi della comunicazione
Capitolo 29 – Il disturbo specifico dell’apprendimento
Capitolo 30 – I disturbi dell’evacuazione

Autore/i

Editore

Anno

Lingua

Copia saggio Docenti

“La concessione di saggi da parte della Casa Editrice, essendo come ben potrete capire un onere aziendale non indifferente, può essere concessa unicamente nel caso di titolarità di cattedra o corso di insegnamento pertinente; per tale ragione la concessione richiede la completa risposta ai quesiti elencati sul modulo.”

Nome Cognome (*)

Email (*)

Telefono (*)

Ruolo (*)

Nome Università/istituto (*)

Dipartimento (*)

Indirizzo Dipartimento (*)

Data inizio Corso (*)

Data fine Corso (*)

Numero studenti (*)

Insegnamento (*)

Indirizzo Spedizione (*)

CAP (*)

Città (*)

Oggetto
* i campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori

Messaggio

Dichiaro di aver letto l'informativa Privacy e acconsento al trattamento dei dati personali
Informativa resa ai sensi dell'art. 13 del regolamento 679/2016

.


Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione https://farmacia-senzaricetta.it/ può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.