Profondamente

50,00 42,50

Formato 20×27 di 222 pagine corredato da 216 immagini
Versione inglese

Disponibile

ISBN: 9788879475310 Categoria: Tag:

Sommario
Un tuffo nell’anima Mi chiamo Umberto Il richiamo del Grande Blu Il mare, la mia vita L’oceano che è in noi Una sfida oltre i limiti I record di Umberto Pelizzari Bibliografia Referenze fotografiche


Presentazione
Da 0 a 100 metri e poi ancora più giù, a precipizio negli abissi: le pulsazioni rallentano, il corpo svanisce, ogni sensazione galleggia dentro nuove forme. Resta soltanto l’anima. Un lungo tuffo nell’anima che sembra assorbire l’universo. Ogni volta risalire è una scelta: sono io che torno a riappropriarmi della mia dimensione umana, metro dopo metro, per venire di nuovo alla luce. Spesso mi chiedono che cosa c’è da vedere laggiù. Forse l’unica risposta possibile è che non si scende in apnea per vedere, ma per guardarsi dentro. Negli abissi cerco il mio io. È un’esperienza mistica, ai confini col divino. Sono immensamente solo con me stesso, ma è come se mi portassi dentro tutta l’essenza dell’umanità. È il mio essere umano che supera il limite, che si cerca fondendosi col mare, che si immerge in se stesso e si ritrova. Quando ho pensato per la prima volta a un mio libro mi sono messo a ridere. Scrivere non è mai stato il mio sport preferito. Ma avevo qualcosa da dire. Quello che provo in apnea non passa attraverso le parole e neanche attraverso il pensiero. È un’esperienza mentale unica. Eppure non potevo prendere tutti per mano e trascinarli con me, nel mio mare. Allora ho cominciato a concentrarmi sulle mie emozioni: a ogni allenamento le decifravo, me le imprimevo dentro e poi correvo a scrivere per bloccarle ancora vive, nei segni sulla carta. Ogni volta che ripercorro quelle parole, sensazioni forti si animano davanti a me esplodendo in mille particolari. E resto a guardare le mie emozioni, che si fanno decise e trasparenti come un mondo d’acqua. Mi lascio colmare e ogni cosa mi appare in un’intensità semplice e spontanea. Adesso posso raccontare quello che vedo nel profondo.
Umberto Pelizzari

Autori

Editore

Anno

Lingua


Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione https://farmacia-senzaricetta.it/ può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.