Compendio di Radiologia Interventistica

95,00 80,75

II Edizione
Formato 18×25,5 di pagine  XXIV – 452 con 1020 immagini a colori e in b/n – Cartonatoa

Disponibile

Dalla Prefazione
del Prof. Giovanni Simonetti: La prima edizione del Compendio di Radiologia Interventistica pubblicata nel 1992 era finalizzata all’obiettivo primario di far conoscere agli studenti del corso di laurea in Medicina e Chirurgia ed ai medici di Medicina Generale le iniziali applicazioni diagnostico- terapeutiche che la Radiologia Interventistica offriva in ambito urologico, epatobiliare, vascolare e oncologico, in una situazione operativa caratterizzata da molteplici difficoltà e limitazion; prima fra tutte, la mancanza di trials clinici randomizzati, che comprovassero in maniera obiettiva e definitiva la validità delle procedure utilizzate; difficoltà che alimentavano un certo diffuso scetticismo della Comunità clinico-scientifica nei confronti della Radiologia Interventistica, la quale era relegata in una posizione di secondo piano rispetto alle terapie chirurgiche tradizionali. In questi ultimi 16 anni, grazie ai numerosi studi clinici effettuati, ed al continuo sviluppo tecnologico, la Radiologia Interventistica è riuscita ad affermare il proprio ruolo autonomo di tecnica diagnostica e terapeutica di primo piano ponendosi, con il consenso della Comunità clinico-scientifica internazionale, a livello competitivo con le attuali tecniche di chirurgia tradizionale nella diagnosi e nella terapia di innumerevoli processi patologici. A questo punto, venute meno le iniziali perplessità ed incertezze, grazie al consolidamento dei risultati ottenuti nell’ambito della ricerca scientifica, si è resa manifesta l’esigenza di rimodulare la prima edizione del Compendio rendendola più adeguata alle mutate condizioni in cui la Radiologia Interventistica opera. L’impostazione della seconda edizione del Compendio tende pertanto ad esprimere, in modo più rigoroso e compiuto, lo stato attuale della Radiologia Interventistica, descrivendo gli sviluppi e i traguardi che questa Disciplina ha ormai raggiunto, attestandosi su un piano di procedure codificate, oggettivamente definite ed accettate dalla Comunità Scientifica. Su queste basi l’obiettivo primario del testo, sempre indirizzato agli studenti di Medicina e Chirurgia e ai medici di Medicina Generale, permane ma acquista una maggiore valenza conoscitiva e scientifica, in quanto mira a far conoscere un insieme di opportunità diagnostiche e terapeutiche operative, che devono ormai necessariamente far parte della formazione culturale di ogni medico e che sono indispensabili per una appropriata gestione del Paziente e della Salute Pubblica.


INDICE
1. Radiologia interventistica di interesse neurologico
2. Radiologia interventistica del torace
3. Radiologia interventistica del cuore
4. Radiologia interventistica in senologia
5. Radiologia interventistica del fegato, della milza, delle vie biliar e del pancreas
6. Radiologia interventistica dell’apparato gastro-intestinale
7. Radiologia interventistica dell’apparato uro-genitale
8. Radiologia interventistica del sistema endocrino
9. Radiologia interventistica dell’app. muscolo-scheletrico
10. Radiologia interventistica del sistema arterioso
11. Radiologia interventistica del sistema venoso

 

Autori

Editore

Anno

Lingua


Tutto ciò che ha a che fare con la disfunzione erettile è considerato un mito sociale di cui la maggior parte delle persone non vogliono parlare. Preferirebbero trovare uno stretto confidente per rivelare il loro stato con la speranza di trovare soluzioni istantanee e mantenere il segreto. Quello che non riescono a capire e ' che ED non ha niente a che fare con le loro decisioni personali. Infatti, questa condizione https://farmacia-senzaricetta.it/ può interferire con la vostra autostima se non è correttamente affrontato in modo da evitare di esplorare la vostra abilità sessuale. Fortunatamente, questa situazione può essere invertito grazie a diverse invenzioni scientifiche, tra cui la chirurgia o farmaci. Anche se la chirurgia è rimedio a lungo termine, la maggior parte delle persone preferirebbe andare per Cialis pillole orali in quanto sono ugualmente efficaci e convenienti.